LORUSSO EDITORE
Shahd Abusalama
PALESTINE FROM MY EYES
una blogger a Gaza


Shahd Abusalama, giovane artista palestinese di Gaza, cura da tre anni il blog in lingua inglese Palestine from my eyes, in cui racconta la sua vita quotidiana, la storia della sua famiglia di rifugiati, di suo padre prigioniero, la paura e la resistenza sotto gli attacchi di Israele, le lotte dei prigionieri politici palestinesi. Una testimonianza diretta da una realtÓ, quella di Gaza sotto assedio, raccontata quasi sempre dall'esterno.

224 pagine, 12 euro

Sin da piccola, iniziai a disegnare la Palestina dai miei occhi, assediata dal filo spinato, i polsi ammanettati, i bambini dei campi profughi che tenevano la chiave del ritorno e gli occhi pieni di lacrime con la speranza della pace. Iniziai a scrivere all’etÓ di 17 anni, dopo i 22 giorni di massacro commesso dall’esercito di Israele contro il nostro popolo nel 2008-2009. Avevo la terribile sensazione di essere isolata dal resto del mondo. Volevo combattere l’ignoranza che disumanizzava me e il popolo palestinese. Usai la lingua inglese per tradurre il dolore, la resistenza e l’umanitÓ del mio popolo al resto del mondo, per far ascoltare la sua voce soffocata.
Io sono una dei fortunati. Sono una palestinese che non Ŕ pi¨ senza voce.


Shahd Abusalama Ŕ nata nel 1991 nel campo profughi di Jabalia nella striscia di Gaza, Palestina. ╚ originaria del villaggio di Beit Jirja dove i suoi nonni subirono la pulizia etnica nel 1948. Laureata in Letteratura inglese, cura dal 2010 il blog Palestine from My Eyes e collabora con il sito di approfondimento Electronic Intifada. Ha partecipato con i suoi disegni a mostre locali e internazionali. Suo padre Ŕ stato prigioniero nelle carceri israeliane per 15 anni e questo Ŕ stato il principale motivo ispiratore per il suo lavoro contro le ingiustizie subite dal suo popolo.


Incontri e presentazioni in Italia, organizzati dall'Associazione Zaatar con interventi in videoconferenza Skype di Shahd Abusalama:

12 ottobre Roma ore 16.30 - Csoa Ex Snia nel corso di Logos - festa della parola (con Silvia Baraldini, Simone Sibilio, autore di Nakba. La memoria letteraria della catastrofe palestinese e Luigi Lorusso, editore e curatore del libro)
19 ottobre Genova ore 17.30 - libreria Finisterre (con l'associazione Zaatar e Luigi Lorusso)
21 ottobre Genova - universitÓ (con Alessandro Dal Lago, professore di Sociologia dei Processi culturali e Valentina Cavanna, avvocata)
25 ottobre Roma ore 18 - Casa Internazionale delle Donne (in collaborazione con Assopace Palestina, con Luisa Morgantini, presidente di AssoPace Palestina, Francesca Koch della Casa Internazionale delle Donne, Lema Nazeeh, del Coordinamento dei Comitati Popolari per la resistenza nonviolenta palestinese e Luigi Lorusso)

per ulteriori dettagli (orari, indirizzi, partecipanti, segui la pagina Facebook di Zaatar o di Lorusso editore)

per acquistare con PayPal - to buy through PayPal

Italia
12 euro - no spese di spedizione
Europa e Mediterraneo
(Algeria, Egitto, Giordania, Libia, Libano, Marocco, Siria, Tunisia)
12 + 6 euro shipping cost
Asia, Africa e America
12 + 9 euro shipping cost
Australia e Oceania
12 + 13 euro shipping cost
Per pagamento con bollettino postale in Italia versare 12 euro su ccp 46163366 intestato a Luigi Maria Lorusso - via di Settecamini 99 - 00131 Roma (causale: "Libro Palestine") e inviare una mail a ordini@lorussoeditore.it
For Palestine contact directly ordini@lorussoeditore.it



Formato 14x21 cm
224 pagine (21 illustrazioni dell'autrice)
Brossura

ISBN 9788890493669
Genere: blog
Parole chiave: Palestina, Gaza, rifugiati, prigionieri politici, arte e resistenza

HOME